• Redazione

Cangiano: Fdi chiede interventi concreti per il settore bufalino. Da De Luca ennesimo ostacolo.

‘Il blocco totale degli esercizi commerciali imposto da De Luca nei giorni di Pasqua e Pasquetta per evitare uscite di massa con la scusa di acquistare beni di prima necessità infligge un ulteriore colpo a caseifici e allevatori già in enorme difficoltà.’ A dichiararlo è Gimmi Cangiano, dirigente nazionale di Fratelli d’Italia. ‘Un intero comparto in crisi per l’enorme calo di vendita del prodotto e per le ingenti quantità di latte in eccedenza che lo stesso De Luca ha riconosciuto tanto da annunciare un apposito provvedimento. Ci riesce difficile immaginare chi ritirerà il latte il sabato santo se nei due giorni a seguire gli stessi caseifici rimarranno chiusi. Morale della favola questi provvedimenti rischiano di aggravare ancor più un settore e una filiera che vive di stagionalità e di prodotto essenzialmente fresco. Le restrizioni per contenere il contagio vanno comprese ma allo stesso tempo ci aspettiamo con altrettanta decisione un provvedimento poderoso per la filiera bufalina che ad oggi stentiamo a vedere”. Continua l’esponente nazionale del partito di Giorgia Meloni “Fratelli d’Italia, continua a sostenere in tutte le sedi opportune l’intero settore bufalino. Ringraziamo il deputato Luca de Carlo che ha provveduto a presentare un interrogazione a risposta scritta al ministro dell’Agricocoltura. Il deputato di Fdi ha interrogato il ministro per sapere se: “

abbia valutato l’ipotesi di prendere in considerazione le proposte avanzate dai rappresentanti del settore e se voglia dar conto loro di una rimodulazione del fondo destinato alla filiera produttiva del latte di bufala, rivedendo la destinazione dell’incentivo al congelamento ma bensì intervenendo sul mercato per un’adeguata ricollocazione del prodotto lavorato, al fine di scongiurare una sovrapproduzione di latte e un relativo crollo del prezzo dello stesso, nonché lo sperpero di un prodotto nobile quale è il latte di bufala.”

73 visualizzazioni

©2019 di Campania Post. Creato con Wix.com